MIELE DI TARASSACO

MIELE DI TARASSACO

Miele di Tarassaco dell'az. agr. Ca da LaisnaE’ il primo miele primaverile: la pianta dai mille appellativi è conosciuta in Piemonte come “virasùl” o “cicoria” è consumata tradizionalmente in insalata.

Si presenta di colore giallo intenso se in purezza, più virato sul color crema o beige o rosato quando in miscela con salice, crocifere, melo o ciliegio.
Si presenta sempre cristallizzato ed è esemplare la presenza di cristalli finissimi e rapidamente solubili.
Se lasciato cristallizzare naturalmente può presentare difetti visivi quali macchie bianche in superficie e sulle pareti del vaso e lieve presenza di schiuma, che non influiscono sulla qualità del prodotto.

Il profumo è intenso, pungente, penetrante, ammoniacale, di aceto, valerianico, di camomilla.
In bocca il sapore è piacevolmente gradevole, non eccessivamente dolce e fresco per la sensazione tattile di solubilità dei cristalli. L’aroma è intenso, di camomilla, di caramella agli oli essenziali, fresco, persistente ma non stucchevole.

Il Tarassaco è il miele tipico piemontese, ed in particolare della provincia di Cuneo, dove si ottengono i migliori prodotti monoflorali.

Il Tarassaco è un miele che può essere consumato a cucchiaio, perché assolutamente non stucchevole, o meglio può essere spalmato sul pane o su di una fetta biscottata per la colazione.
Nelle preparazioni in cucina occorre non sottovalutare le sue caratteristiche aromatiche (fra i formaggi si può trovare analogie con il piemontese “brus”).

Il miele di tarassaco viene confezionato e venduto in vasi da .

500 gr

 

Descrizione del miele desunta dal sito web ufficiale dell’Associazione Produttori Miele Piemonte www.aspromiele.it
Questa voce è stata pubblicata in Prodotti e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.